vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Bando Marco Polo - Seconda Tornata 2016

Bando Marco Polo

Protocollo: 1386 del 14 settembre 2016

Pubblicato il: 14/09/2016

Scadenza presentazione domande: 21/10/2016 - 23:55

Il Programma MARCO POLO ha l'obiettivo di promuovere la formazione scientifica all'estero dei giovani ricercatori dell'Università di Bologna, offrendo l'opportunità di condurre ricerche in un contesto internazionale. Il Programma MARCO POLO finanzia soggiorni di ricerca all’estero presso università o centri di ricerca pubblici e privati, non finanzia, invece, l’iscrizione e la frequenza a corsi di studio e/o corsi di formazione. Per ogni informazione si rinvia al bando ed al Regolamento.

Requisiti di ammissione alla selezione

Possono presentare domanda ESCLUSIVAMENTE i soggetti che ricoprono una delle posizioni di seguito indicate:

  • ricercatori non confermati in servizio presso l’Università di Bologna, a cui non sia ancora pervenuta la comunicazione di conferma in ruolo;
  • ricercatori a tempo determinato titolari di contratto stipulato con l’Università di Bologna ai sensi del Regolamento vigente in materia, in applicazione dell’art. 24, c. 3 della legge n. 240/2010;
  • assegnisti di ricerca con contratto stipulato con l’Università di Bologna ai sensi dei regolamenti vigenti per gli assegni di ricerca e finanziato anche in parte con fondi a carico del Bilancio di Ateneo. Non possono accedere al Programma Marco Polo gli assegnisti di ricerca il cui contratto è finanziato interamente con risorse esterne ed è stato bandito successivamente all’entrata in vigore del “Regolamento per gli assegni di ricerca di cui alla L. 240/2010”.
  • iscritti a corso di dottorato di ricerca con sede amministrativa presso l’Università di Bologna.

I dottorandi possono presentare domanda e devono concludere il soggiorno all’estero entro e non oltre il termine della durata legale del corso di dottorato.

I dottorandi in cotutela di tesi (solo se aventi sede amministrativa presso l’Università di Bologna) possono presentare domanda prima della discussione dell’esame finale di dottorato e devono concludere il soggiorno all’estero entro e non oltre la data di discussione della tesi finale di dottorato.

I candidati devono essere in possesso di uno dei requisiti sopra elencati al momento della presentazione della domanda.

L’incentivo non può essere concesso, anche se la domanda è stata approvata, qualora il beneficiario perda i requisiti di ammissibilità prima dell’inizio del soggiorno. Nel caso la domanda sia già stata approvata, l’incentivo è revocato.

In caso di perdita dei requisiti di ammissibilità durante il soggiorno, il Dipartimento a suo insindacabile giudizio deciderà se ammettere la domanda o eventualmente ridurre il periodo approvato, fatto salvo il periodo minimo di tre mesi.

Archivio Bandi