vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Master in Diritto del Lavoro a.a. 2018/2019

Il successo delle passate edizioni ha indotto gli enti proponenti ed il Consiglio scientifico a promuovere l’attivazione della XV edizione del Master in Diritto del Lavoro.

Requisiti per la partecipazione al Master

Il Corso è riservato ai candidati che siano in possesso, alla scadenza delle immatricolazioni, ossia entro la data del 2 gennaio 2019, di un titolo di laurea appartenente alle classi di laurea triennale, magistrale e magistrale a ciclo unico conseguite ai sensi del D.M. 270/04 o lauree di primo ciclo, secondo ciclo o ciclo unico eventualmente conseguite ai sensi degli ordinamenti previgenti (D.M. 509/99 e Vecchio Ordinamento).

Scadenza presentazione domanda di ammissione

Sono disponibili 30 posti.
Le domande dovranno essere presentate entro il giorno 3 dicembre 2018.
Per ulteriori informazioni sulle modalità di presentazione della domanda di ammissione al Master si rimanda alla lettura del bando pubblicato.

Prova di ammissione

Il colloquio di selezione si svolgerà il 6 dicembre 2018 presso l'aula 12 della Scuola di Economia, Management e Statistica dell’Università di Bologna, in Piazza Scaravilli 2, a partire dalle ore 17:00.

Lezioni e stage

Le lezioni avranno inizio il 10 gennaio 2019 e si svolgeranno, di norma, nelle giornate del giovedì e del venerdì, dalle ore 14:00 alle ore 19:00, e del sabato, dalle ore 9:00 alle ore 13:00, secondo il relativo calendario.

Seguirà un periodo di stage facoltativo della durata di 300 ore (indicativamente, nei mesi di giugno-luglio 2019 oppure settembre-ottobre 2019) presso una delle strutture che si convenzioneranno, ovvero in altra struttura indicata dal corsista previa intesa con la Direzione. Gli stage verranno proposti agli specializzandi secondo i loro interessi ed inclinazioni; il Master, in ogni caso, offre occasioni di contatto, non garantisce l'effettivo svolgimento dello stage nell'ambito della struttura prescelta dal corsista, posto che la selezione dei curricula viene svolta ad insindacabile giudizio del Soggetto ospitante. Nel caso di studente lavoratore o di praticante avvocato, consulente del lavoro o commercialista, il periodo di stage potrà essere sostituito con il riconoscimento dell'attività lavorativa o della pratica professionale. Il periodo di stage potrà altresì essere sostituito da un project work individuale, consistente nella redazione di un elaborato su un tema di ricerca che verrà concordato con la Direzione del Master.

Nel corso delle precedenti edizioni, il Master ha attivato numerose convenzioni di rilievo finalizzate allo svolgimento degli stage. Si segnala, fra le altre, l'esperienza formativa, di particolare spessore professionale, proposta presso il Tribunale di Bologna e la Corte d'Appello di Bologna, sotto la diretta supervisione dei magistrati affidatari, tale da rappresentare un unicum nell'ambito del panorama formativo superiore italiano.

Non sono previste prove d’esame intermedie obbligatorie. Di comune accordo fra il docente di riferimento e gli specializzandi potranno comunque essere attivate forme di verifica del livello di conoscenze acquisito. I risultati positivi di eventuali esami o prove intermedie saranno quindi tenuti in considerazione come elementi di valutazione unicamente ai fini del superamento della prova finale, che consisterà in un colloquio orale di verifica del livello globale di preparazione raggiunto dallo studente nel percorso formativo del Master.

Attrezzature e materiali didattici

Gli iscritti al Master beneficiano della possibilità di utilizzare le risorse bibliografiche ed informatiche di Scuola e Dipartimento. In particolare, hanno libero accesso al Laboratorio informatico della Scuola di Economia, Management e Statistica, alla Biblioteca del Dipartimento di Scienze Giuridiche “A. Cicu” ed alla Biblioteca centralizzata "W. Bigiavi". Oltre ad essere abilitati al prestito delle risorse bibliografiche, possono effettuare ricerche tramite le banche dati giuridiche di Ateneo e di Dipartimento.
I partecipanti al Corso riceveranno la maggior parte del materiale didattico relativo alle lezioni e ai seminari di approfondimento in formato elettronico via e-mail, nella casella postale da loro a tal fine indicata, attraverso una mailing list gestita dalle tutor e formata esclusivamente dagli indirizzi dei corsisti regolarmente immatricolati.
Sul sito del Master verrà pubblicato e costantemente aggiornato il calendario delle lezioni e degli ulteriori eventi formativi.

Rapporti con Ordini professionali

Ai fini dell'attribuzione dei crediti per la formazione professionale permanente, il Master è stato accreditato sia presso il Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Bologna (20 CFP), sia presso il Consiglio dell'Ordine dei Consulenti del lavoro di Bologna (20 CFP).
Il conseguimento del Master consente l'accreditamento di un semestre di pratica forense, previa richiesta dell'interessato al Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di afferenza.
Lo svolgimento della pratica professionale presso uno studio legale, di consulente del lavoro o di dottore commercialista permette di assolvere all'obbligo di tirocinio curriculare per il conseguimento del titolo accademico.

Frequenza corsi di lingua straniera

L'Università di Bologna ed il Master in Diritto del lavoro offrono ai propri iscritti la possibilità di approfondire la conoscenza delle lingue straniere presso il Centro Linguistico di Ateneo.
Per maggiori informazioni: Ufficio CLA - Bologna, tel. 051/2097750, 
sito internet

Costo e borse di studio

Il costo d'iscrizione al Master è di euro 3.950,00 (euro 2.000,00 in rata unica per gli uditori), da pagare in due rate, la prima dell’importo di euro 2.250,00 all'atto dell’immatricolazione e la seconda dell’importo di euro 1.700,00 entro il 31 maggio 2019.

Partecipare al Master in qualità di uditore

E’ consentita la partecipazione di uditori entro il limite massimo di 6 unità. Gli interessati potranno essere ammessi al Master in qualità di uditori previa presentazione della domanda alla Sede didattica, senza obbligo di sostenere la prova di selezione. Nel caso in cui le domande superino il numero dei posti disponibili, l’ammissione degli uditori verrà effettuata sulla base del criterio cronologico di presentazione delle domande.
L'uditore non deve necessariamente possedere, ai fini dell'iscrizione, un titolo di laurea o altro titolo formativo superiore.
La partecipazione al Corso in qualità di uditore non richiede il superamento di alcun esame di profitto e comporta il rilascio, al termine degli studi, di un attestato di frequenza.

Per ulteriori informazioni sulle modalità di presentazione della domanda di partecipazione al Master in qualità di uditore si rimanda alla lettura del bando pubblicato.